Capanna del Sudore

Origini storiche

Gli esseri umani utilizzano da millenni il vapore per purificarsi, guarire e rientrare in contatto con se stessi e le forze sottili di questo e degli altri mondi. Quasi tutte le antiche culture tradizionali e tribali hanno usato il vapore per questi scopi: i Nativi nordamericani (la Sweat Lodge nelle sue varie forme), i Finlandesi (la sauna era in origine una cerimonia sacra), i Celti (Irish sweathouse), gli Aztechi (temescal), i popoli dell’antica India (ne resta traccia nella pratica ayurvedica dello swedana), i Siberiani, gli antichi Romani (terme), i Giapponesi (onsen), gli Arabi (hammam) e molti altri ancora. Cliccando qui puoi ammirare splendide immagini di Irish sweathouses (Case del Sudore irlandesi) in uso in alcune contee centrali dell’isola di smeraldo fino al XIX secolo.

La Capanna del Sudore

Il rito della Capanna del Sudore mi è stato trasmesso nel gennaio 1998 nel corso di una cerimonia tradizionale da un uomo-medicina navajo. Conduco questo rito da allora almeno una volta al mese. Nel corso della mia vita ho avuto inoltre il privilegio di partecipare a Capanne del Sudore di varie culture nordamericane, tra cui Blackfoot, Lakota, Nakota-Stoney, Apache e Tsuu T’ina. Successivamente, anche su indicazione dei miei insegnanti nativi, ho via via integrato in questo rito sacro aspetti della cultura degli antichi Antenati europei, senza comunque dimenticare da dove esso proviene. Questa e altre cerimonie furono messe fuori legge negli USA e in Canada fino al 1962 e oltre, e molti pagarono col carcere e con enormi vessazioni la pratica di nascosto della propria spiritualità.

Il buio, il vapore, il contatto con la Terra e gli elementi naturali, i canti sacri e le preghiere, l’opportunità di esprimere emozioni e liberarsi di angosce e paure fa del rito della Capanna del Sudore uno strumento estremamente importante nella vita quotidiana. Ancor più che in passato, questa cerimonia può aiutare i partecipanti a eliminare tossine e veleni contenuti nel cibo che mangiamo e nell’ambiente inquinato in cui viviamo.
Il rito può essere molto utile per risolvere traumi di vario genere e in particolare della nascita, in quanto ricrea un ambiente intrauterino: caldo, buio e umido. Si ritorna nel ventre della nostra vera madre, la Madre Terra.

Chi si avvicina alla Capanna del Sudore con sincerità e col necessario rispetto ha la possibilità di rinascere a nuova vita, purificando il corpo, pacificando la mente, e ristabilendo un contatto con la propria Anima, gli Antenati, gli Spiriti della Terra e del Cielo, le Forze Superiori. La Capanna è anche un luogo in cui (re)imparare a pregare in modo semplice e spontaneo, dal cuore.

CrowSweatLodge

 

 

 

 

 

 


Sweat Lodge dei Crow. Montana, fine XIX secolo.

Istruzioni per partecipare

Vestirsi con abiti comodi (siamo all’aperto) e portare un accappatoio e/o asciugamano. Costume da bagno o pantaloncini per gli uomini, costume da bagno o vestito lungo leggero per le donne. Chi vuole può portare un’offerta di cibo (no alcol) e/o di tabacco (tabacco da pipa, da sigaretta, sigari, ecc.) per gli Spiriti e gli Antenati. Si possono portare le chiavi di casa o dell’auto, oppure uno o più oggetti, le foto di una persona cara vivente, una collana o un talismano, che saranno purificati e benedetti.

La partecipazione alla cerimonia non è possibile durante il ciclo mestruale. Ciò non rappresenta una discriminazione verso le donne; al contrario, le donne sono considerate molto più potenti degli uomini in quanto una volta al mese sono in grado di purificarsi da sé con il ciclo mestruale, collegato alla lunazione. L’energia di questa purificazione fisica e mentale è talmente potente che non deve essere intralciata, poiché altrimenti si potrebbero produrre danni a sé e agli altri. Un tempo, le donne di una comunità tribale avevano le mestruazioni tutte insieme; presso alcuni popoli nativi americani, esse si ritiravano per svolgere cerimonie riservate soltanto a loro. Quando erano collegate all’energia della Madre Terra, le donne non avevano nemmeno bisogno di partecipare alla Capanna di Purificazione, che presso alcuni popoli è un rito a cui un tempo necessitavano di partecipare soltanto gli uomini.

IMPORTANTE: La partecipazione è controindicata in caso di patologie gravi, malattie cardiache o bypass/stent cardiaco, durante il ciclo mestruale, e in gravidanza.

Offerta di partecipazione: 50 euro. L’intero ricavato viene devoluto in beneficenza a varie cause (preservazione di luoghi sacri dei Nativi, insegnamento delle lingue native nelle riserve, donazioni a famiglie indigenti in Italia e all’estero, opere umanitarie di Amma tramite Ass. Amma Italia). In questo modo, partecipando si fa del bene sia a se stessi che ad altri!

COME ARRIVARE: Autostrada A26 Genova-Gravellona Toce, uscita Borgomanero. Allo stop svolta a destra, quindi segui indicazioni per Novara per circa 5 km. Al cartello svolta a destra per Cavaglietto. Entrati in paese, via Castello è la prima sulla sinistra. Percorrila fino alla curva, quindi svolta a sinistra ed entra dal grande cancello marrone sulla dx. Non c’è citofono. 

legeelan cavan

Casa del Sudore irlandese. Legeelan, contea di Cavan (da irishmegaliths.org.uk)

CLICCA QUI e chiedi subito informazioni tramite WhatsApp

Testimonianze

” Voglio esprimerti la mia grandissima gratitudine per avermi permesso di partecipare al rito della Capanna del Sudore. Durante gli incontro di Costellazioni rituali® in cui hai cantato e suonato il tamburo ho sentito forti sensazioni nel corpo, calore e brividi nello stesso momento. Ma lì nella Capanna tutto era  amplificato all’ennesima potenza, un’intensità inspiegabile a parole.
E’ stata la mia prima volta, non sapevo pressochè nulla se non le informazioni che avevo letto sul vostro sito, tuttavia, nel preciso istante in cui ho appoggiato la fronte sulla Madre Terra, prima di entrare, ho percepito qualcosa di molto famigliare,  come se avessi già fatto quell’esperienza.
Dal giorno seguente per tre, quattro giorni il disturbo alle emorroidi che accuso da parecchio tempo, si è acutizzato con notevole perdita di sangue, poi spontaneamente è regredito. Ho solo applicato un prodotto a base di erbe acquistato in un’azienda agricola biologica in cui sono andata ‘casualmente’  per lavoro.
Ora che ho quasi finito il tuo libro Costellazioni rituali® comprendo perché scrivi che ‘tutta la nostra esistenza è magia’, ma non è solo una comprensione a livello mentale perchè ne sto facendo davvero esperienza, grazie ai lavori e ai preziosi insegnamenti tuoi e di Elena. Che gioia! Sono onorata di essere vostra allieva, vi ringrazio di cuore!”
Wanda

Prossimi appuntamenti

No Eventi