Costellazioni familiari e sistemiche

Di chi è la vita che stai vivendo?

Le Costellazioni familiari sono uno straordinario metodo per rivelare e risolvere concretamente i condizionamenti e le dinamiche inconsce provenienti dalla famiglia di origine, che si ripercuotono nella famiglia attuale e nella vita dei singoli. I nostri genitori, nonni e antenati continuano infatti a vivere in noi, e spesso ne riproponiamo inconsapevolmente parti di destino vivendo le loro stesse problematiche, emozioni irrisolte, sensi di colpa e di esclusione che crediamo invece essere nostri. Le Costellazioni sistemiche rappresentano l’applicazione delle costellazioni ad ambiti non familiari: azienda, scuola, organizzazioni e squadre sportive.

Nate dal lavoro di Bert Hellinger e di altri, le Costellazioni familiari rivelano l’esistenza dei cosiddetti ordini dell’amore, dinamiche nascoste di lealtà che spesso sono alla radice di malattie, conflitti e (co)dipendenze. Tali dinamiche creano irretimenti, cioè meccanismi inconsci di fedeltà invisibile per cui un individuo replica a sua insaputa parti di destino di altri membri familiari, anche se non li ha mai conosciuti e spesso senza nemmeno sapere della loro esistenza.

Il lavoro con le costellazioni consente di portare alla coscienza gli irretimenti e le altre dinamiche nascoste, originando così un grande effetto liberatorio di presa di coscienza che può ricomporre conflitti familiari fino ad allora irrisolti, donando pace e serenità e restituendo un senso di scopo alle vite dei singoli e delle famiglie.

Come si svolgono le Costellazioni familiari

photo-1427243713560-583403bf9987Le Costellazioni familiari possono anche svolgersi in sessione individuale, ma esprimono al massimo il loro potenziale negli incontri di gruppo. Durante questi seminari i partecipanti si siedono solitamente in cerchio, lasciando uno spazio nel quale avviene la costellazione (detta anche rappresentazione). Chi lo desidera propone via via un tema relativo alla propria vita, ad esempio il rapporto con un genitore o col partner, la difficoltà a salire su un aereo o a relazionarsi con gli altri, una difficoltà professionale, un blocco emozionale apparentemente inspiegabile.
A questo punto, l’operatore (detto costellatore) tiene solitamente un breve colloquio col partecipante che ha proposto il tema (detto protagonista), durante il quale ci si concentra sulla composizione del sistema familiare del protagonista e sugli eventi in esso accaduti anche in epoca remota (ad esempio incidenti, separazioni, aborti, partecipazioni a guerre, morti premature, divorzi, l’allontanamento di un parente). A differenza di quanto avviene in molte pratiche psicoterapeutiche, ci si concentra sui fatti avvenuti senza dare spazio alle opinioni e alle interpretazioni, applicando il cosiddetto approccio fenomenologico, della realtà per ciò che è.
In un secondo momento, l’operatore invita il partecipante a mettere in scena alcuni membri della propria famiglia d’origine o attuale, scegliendone i rappresentanti tra i presenti, i quali spesso non si conoscono tra loro. Ad esempio, il protagonista sceglie una persona per se stesso, una per la madre, uno per il padre. La scelta viene guidata dall’intuito e dalla consapevolezza corporea e non dal ragionamento. Il protagonista quindi si siede e assiste allo sviluppo dei movimenti dell’anima tra i rappresentanti: da quel momento in avanti, infatti, essi hanno accesso alle emozioni e persino alle sensazioni fisiche di coloro che rappresentano, per effetto di un fenomeno detto di risonanza morfica.

Seguendo le forze che percepiscono, e che si rivelano appartenere ai ‘personaggi’ interpretati, i rappresentanti si spostano assumendo man mano nuove posizioni sulla scena (i movimenti dell’anima, appunto), e può accadere che vivano forti emozioni, abbiano qualcosa da dire, oppure si sentano di cadere a terra, di non appartenere a quella famiglia, e così via. Molto spesso il protagonista riconosce che i rappresentanti dicono frasi o provano sentimenti propri delle persone rappresentate, senza che questi ne sapessero nulla.

Attraverso l’osservazione del linguaggio verbale e non verbale, le parole impiegate e la percezione più o meno sottile del campo cosciente che si manifesta in sala, il costellatore opera allo scopo di favorire la presa di coscienza da parte del protagonista delle dinamiche nascoste che generano disarmonia nel sistema. Il costellatore può così cambiare le posizioni dei rappresentanti, proporre frasi da pronunciare, inserire nuovi personaggi che rappresentano altri familiari così pure come concetti astratti, forme mentali o forze dell’inconscio collettivo.

La possibilità di assistere dall’esterno alla rappresentazione si trasforma per tutti i presenti in una sorta di meditazione tridimensionale che consente di rendersi della reale natura di problematiche profonde che spesso si tramandano di generazione in generazione, impedendoci di prendere liberamente possesso del proprio destino. Ciò è estremamente prezioso, poiché quasi mai nella vita ci è dato di vedere il nostro sistema-famiglia da una posizione neutrale osservando le dinamiche nel loro insieme; solitamente siamo invece schiavi del nostro limitato punto di vista mentale. Spesso viviamo i nostri ‘film’ mentali invece che essere in contatto con noi stessi e con gli altri: pensiamo ad esempio che qualcuno ce l’abbia con noi, mentre invece non è affatto così.

photo-1464254654104-c690d2e93424Il potenziale di guarigione e di aumento della consapevolezza in seguito a una sola costellazione può essere grandissimo e immediato, oppure dispiegarsi nelle settimane e nei mesi successivi, anche per anni. Non è tanto l’operatore a condurre la costellazione, ma il suo mettersi a disposizione del sistema del partecipante, fornendogli tra l’altro uno spazio protetto in cui esprimere le sue parti più profonde.

Un’altra grande opportunità data dalle costellazioni sta nel fatto che anche da semplici spettatori e senza mettere in scena la propria famiglia è possibile prendere coscienza di irretimenti e dinamiche nascoste e fare chiarezza dentro di sé. Tale fenomeno è simile a quanto avviene quando guardiamo un film o uno spettacolo teatrale e ci emozioniamo immedesimandoci coi protagonisti. In realtà, ogni storia e ogni sistema hanno qualcosa da insegnarci a livello profondo. Chi viene scelto a interpretare un determinato ruolo, inoltre, non viene scelto a caso, ma ha così l’opportunità di fare esperienza spesso molto profonda di a una parte di sé che non riesce a vedere da solo, avviando così un processo di trasformazione interiore di cui spesso possono beneficiare anche i suoi cari.

“Mettere in scena la storia della propria famiglia è di grande aiuto per risolvere i conflitti interiori e vivere appieno il proprio destino. E’ necessario accettare la realtà per ciò che è, senza rammarico, senza desiderare che sia diversa. In tal modo anche gli avvenimenti più terribili si trasformano in pace e forza. Tutto ciò che rifiutiamo si impossessa di noi. Tutto ciò che rispettiamo e integriamo, ci lascia liberi.”
– Bert Hellinger


Le Costellazioni familiari non sono psicoterapia
, ma un lavoro di natura energetica e spirituale, uno strumento di risveglio della coscienza efficace e affermato in tutto il mondo. Al loro sviluppo hanno contribuito elementi diversi confluiti nell’opera di Hellinger e di innumerevoli altri operatori: la Primal therapy di Arthur Janov, la Gestalt, la PNL, la Terapia familiare di R. McClendon e L. Kadis, lo Psicodramma di Moreno e il lavoro di Virginia Satir, oltre alle conoscenze apprese da Hellinger mentre era missionario in Sudafrica presso gli Zulu (in particolare, in questo senso, la fondamentale necessità umana di essere in sintonia con la forze della Natura). Proprio quest’ultimo contributo è di fondamentale importanza, poiché evidenzia come le Costellazioni familiari rappresentino il ritorno delle antiche e quantomai attuali conoscenze dei popoli tribali in merito al funzionamento dei sistemi umani e al loro posto nel sistema-pianeta Terra.

Prossimi appuntamenti

Data / Ora Evento
mar 28 Nov 2017 18:30 - 23:30

Serata di Costellazioni rituali®

Sala Polivalente, Villa 5 (Parco della Certosa), COLLEGNO (TO)
mar 12 Dic 2017 18:30 - 23:30

Serata di Costellazioni rituali

Sala Polivalente, Villa 5 (Parco della Certosa), COLLEGNO (TO)
sab 16 Dic 2017 - dom 17 Dic 2017 9:30 - 18:30

Weekend di Costellazioni rituali®

CHA Creative Healing Arts, TRICESIMO (UD)
mar 19 Dic 2017 9:30 - 18:30

Giornata di Costellazioni rituali®

Centro Spaziotempo, MILANO (MI)
mer 17 Gen 2018 18:30 - 23:30

Serata di Costellazioni rituali®

Sala Polivalente, Villa 5 (Parco della Certosa), COLLEGNO (TO)
mer 24 Gen 2018 9:30 - 18:30

Giornata di Costellazioni rituali®

Centro Spaziotempo, MILANO
sab 27 Gen 2018 - dom 28 Gen 2018 9:30 - 18:30

Weekend di Costellazioni rituali®

Sala comunale, LAIVES (BZ)
mer 31 Gen 2018 9:30 - 18:30

Giornata di Costellazioni rituali®

Sala Polivalente, Villa 5 (Parco della Certosa), COLLEGNO (TO)
mer 14 Feb 2018 18:30 - 23:30

Serata di Costellazioni rituali®

Sala Polivalente, Villa 5 (Parco della Certosa), COLLEGNO (TO)
mer 21 Feb 2018 9:30 - 18:30

Giornata di Costellazioni rituali®

Centro Spaziotempo, MILANO
sab 24 Feb 2018 - dom 25 Feb 2018 9:30 - 18:30

Weekend di Costellazioni rituali®

Casa degli Alpini, CORDIGNANO (TV)
mer 28 Feb 2018 9:30 - 18:30

Giornata di Costellazioni rituali®

Sala Polivalente, Villa 5 (Parco della Certosa), COLLEGNO (TO)
mer 14 Mar 2018 18:30 - 23:30

Serata di Costellazioni rituali®

Sala Polivalente, Villa 5 (Parco della Certosa), COLLEGNO (TO)
mer 21 Mar 2018 9:30 - 18:30

Giornata di Costellazioni rituali®

Centro Spaziotempo, MILANO
sab 24 Mar 2018 - dom 25 Mar 2018 9:30 - 18:30

Weekend di Costellazioni rituali®

Sala polivalente della Parrocchia – loc. Barcaccia, SAN POLO D'ENZA (REGGIO EMILIA)
sab 07 Apr 2018 - dom 08 Apr 2018 9:30 - 18:30

Weekend di Costellazioni rituali®

Podere Amarti, MARTI (PISA)
mer 11 Apr 2018 18:30 - 23:30

Serata di Costellazioni rituali®

Sala Polivalente, Villa 5 (Parco della Certosa), COLLEGNO (TO)
mer 18 Apr 2018 9:30 - 18:30

Giornata di Costellazioni rituali®

Centro Spaziotempo, MILANO
gio 10 Mag 2018 18:30 - 23:30

Serata di Costellazioni rituali®

Sala Polivalente, Villa 5 (Parco della Certosa), COLLEGNO (TO)
mer 16 Mag 2018 9:30 - 18:30

Giornata di Costellazioni rituali®

Centro Spaziotempo, MILANO